Infanzia, adolescenza, età adulta e vecchiaia

Il metodo Gottman e la terapia di coppia

Le relazioni, anche quelle più solide, possono attraversare fasi difficili e momenti bui. Non sempre il sentimento salva il legame, la passione cede il passo all’affetto e l’abitudine sembra non bastare più a salvare un rapporto che sembrava indistruttibile. Che fare?

Non è inusuale che le persone si rivolgano in questo caso ad un esperto per intraprendere un percorso psicoterapico di coppia: un terapeuta può fornire gli strumenti per la comprensione e la risoluzione di problemi che in autonomia sembrano insormontabili.

Tra i vari approcci che possono essere adottati, il metodo Gottman per la terapia di coppia è sicuramente uno dei più validi e potenti.

Potrebbe interessarti anche: Calo del desiderio sessuale.

Inoltre il metodo Gottman è fra i vari orientamenti quello supportato dal maggior numero di ricerche e spesso quello con maggiori probabilità di successo

Questo modello struttura un percorso per la coppia che prevede diversi tipi di esercizi pratici da svolgere sia in seduta che a casa: le esercitazioni migliorano il processo di empatizzazione e sono un potente strumento per il restauro della coppia.

 

Come funziona la terapia di coppia con il metodo Gottman.

La terapia di coppia con metodo Gottman è stato sviluppato dagli omonimi ricercatori che hanno basato le loro ricerche prima e le teorie poi sull’osservazione di molteplici casi clinici: hanno misurato le interazioni delle coppie che chiamavano a vivere per un certo lasso di tempo in un appartamento. In questo modo hanno raccolto una mole importante di informazioni relative a comportamenti ed espressioni del corpo di queste persone. Hanno poi unito questi dati al “successo” o meno delle relazioni di coppia analizzate: in questo modo hanno compreso quali variabili incidono sul fallimento o meno di un legame.

Rispetto ad altri approcci terapeutici di coppia, il modello Gottman appare ben strutturato, con un percorso modulare che consente di stimare anche la durata della terapia e predisporre momenti intermedi di verifica.

Durante le prime sedute si procede con l’assessment e la presa in carico. Inoltre in questa fase vengono già proposti degli esercizi volti a simulare la fase dell’innamoramento o il litigio.

Le coppie che completano il percorso hanno generalmente più probabilità di avere una lunga e soddisfacente storia d’amore. Dopo il termine della terapia il metodo Gottman prevede anche dei follow up a distanza di mesi, mentre poco prima di terminare il percorso vengono lasciati alla coppia specifici strumenti per prevenire “recidive”.

 

I vantaggi del Metodo Gottman.

Il metodo Gottman, rispetto ad altri orientamenti terapeutici, presenta numerosi benefici e vantaggi: innanzitutto il trattamento è altamente efficace (come dimostrano questi studi), veloce (non necessariamente anni, ma più semplicemente mesi) e i terapeuti che lo praticano inoltre sono tutelati da una specifica formazione che consente loro di lavorare con un metodo estremamente sicuro e sperimentato a lungo per molte volte. 

 

A chi è adatto questo modello.

Il modello Gottman si applica alle coppie (sia eterosessuali che omosessuali) in crisi, con alta conflittualità, coppie spente dal punto di vista passionale e dirette ad una deriva apparentemente irrimediabile. In questi legami problematici di solito uno dei partner ha meno voglia dell’altro di mettersi in gioco, tuttavia questo approccio terapeutico è benefico nel riuscire a stimolare, coinvolgere e spesso divertire entrambe le parti.

Se pensi di aver bisogno di aiuto, per te e per il tuo partner, contattami e vediamo cosa possiamo fare insieme per il benessere della tua coppia.


  • 29 Giugno 2021
  • Scritto da Pietro Spina




Lascia una risposta

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione.