Disturbi di personalità

Come riconoscere un partner narcisista

L’unico modo per sopravvivere ad una relazione con un narcisista è interromperla? Spesso è così. Avere a che fare con un partner narcisista è molto impegnativo dato che molto spesso l’eccessiva adorazione che ha di se stesso obbliga l’altra persona a mettersi a sua disposizione, a discapito delle sue necessità. Un narcisista ritiene di avere diritto a tutto, compreso il tempo, le emozioni e l’autostima del partner.

Questo comporta con molte probabilità di essere risucchiati in un cerchio di negatività e d’ansia, in una spirale di impotenza, frustrazione e rabbia. Avere a che fare quotidianamente con una persona narcisista può essere estremamente faticoso perché bisogna mettere da parte le proprie esigenze per soddisfare le sue.

Quindi prima di ritrovarsi incastrati in una relazione dolorosa e non sana, ecco alcuni campanelli d’allarme che se presenti (tutti o molti di essi) vi permetteranno di riconoscere un eventuale partner narcisista (e quindi volendo, di evitarlo).

Potrebbe piacerti anche:

Dipendenza affettiva: sintomi, cause e come risolverla

Come avviene la scelta del partner.

10 segni inconfondibili per riconoscere un partner narcisista.

Nella fase del primo contatto e della conoscenza il narcisista è abile, ci sa fare, mostra il lato migliore di sé. Successivamente però emergono inevitabilmente i limiti della personalità narcisistica con dei tratti inconfondibili e più o meno gestibili.

  1. Ama stare al centro della scena. Il narcisista ama essere al centro dell’attenzione ed essere oggetto di premure, che cercherà non solo nel partner ma anche in altri soggetti disposti a flirtare con lui/lei. Per questo motivo chi è affetto da narcisismo è noto per mantenere la porta sempre aperta agli ex, in quanto hanno un costante bisogno di attenzione e rassicurazioni circa la loro capacità di seduzione.
  2. Ama parlare di sé. Il narcisista è al centro di ogni conversazione, si vanta per ogni cosa, racconta con dovizia di particolari ogni sua impresa (vera o presunta). In genere questo tipo di persona non ha tempo per ascoltare il partner, perché è troppo impegnato a farsi adorare.
  3. Non comprende e non accetta le critiche. Le persone affette da narcisismo sono di base persone insicure e bisognose di conferme continue. In una relazione con un narcisista non ci si può concedere il lusso di avere problemi con lui/lei perché questo soggetto ha la convinzione di base di incarnare la perfezione mentre il resto del mondo è fallace.
  4. Non è empatico. Una caratteristica molto ricorrente del narcisista è la mancanza di empatia: il soggetto in questione cerca conforto, consolazione e comprensione ma è totalmente incapace di darne. Il narcisista in genere non empatizza, non ascolta né comprende i problemi altrui e si concentra solo su se stesso.
  5. Si sente superiore. Il narcisista si sente superiore al resto del mondo e tratta qualsiasi disapprovazione con disprezzo.
  6. È megalomane. Chi è affetto da narcisismo tende a sopravvalutarsi, ha una visione distorta di se stesso, sottolinea continuamente i suoi pregi e i suoi successi (o presunti tali).
  7. Non si prende responsabilità. Il narcisista non vuole e non riesce a prendersi la minima responsabilità, perché la colpa è sempre degli altri, mentre i meriti sono sempre suoi. È molto scaltro e rigira la frittata come pochi altri, resistente al cambiamento e non chiede mai scusa.
  8. Non conosce limiti. Il narcisista oltrepassa qualsiasi limite: aggressivo ed egoista, non riuscirete ad avere un dialogo costruttivo con lui/lei.
  9. Non conosce vergogna. La persona narcisista non prova vergogna per suoi eventuali gesti sbagliati, perché vive in un mondo tutto suo in cui lui/lei è l’unico/a essere perfetto mentre tutti gli altri sono sbagliati.
  10. Gli altri non esistono. Non c’è spazio per altri nella vita di un narcisista quindi tende a fare terra bruciata attorno alla sua vittima che gradualmente sarà privata della sua cerchia di amici e della famiglia.

Insomma il narcisista, che sia uomo o donna, è una persona con un profondo blocco emotivo, molto fragile e insicura, che si comporta spesso come un bambino piuttosto che un adulto responsabile, arrecando volontariamente o involontariamente danni a chi gli sta intorno. 

Per questo motivo sia vittime di abuso narcisistico che persone affette da narcisismo spesso hanno bisogno dell’aiuto di un esperto.


  • 28 Aprile 2021
  • Scritto da Pietro Spina




Lascia una risposta

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione.