Desiderio sessuale: ti amo ma non ti desidero. Ti desidero ma non ti amo.

Disturbi sessuali

Desiderio sessuale: ti amo ma non ti desidero. Ti desidero ma non ti amo.

Nell’immaginario collettivo e culturale in cui siamo cresciuti l’amore ed il sesso sono stati rappresentati come due facce della stessa medaglia. Ma già da diversi anni queste due dimensioni non sono più così indivisibili, infatti sono sempre più frequenti i casi in cui si fa sesso senza un coinvolgimento emotivo “romantico”, cioè può capitare che l’esperienza sessuale sia tra le prime esperienze che la coppia condivida, e se poi funziona bene si potrebbe cercare di far decollare l’amore creando una progettualità affettiva, o nel caso in cui non si riscontri una buona affinità sessuale si tenderà a lasciar andare il/la partner in cerca di nuove esperienze maggiormente appaganti.

Oppure nelle coppie “di lunga data” o che hanno dei figli accade spesso che lo stare insieme evolva e risponda a delle nuove esigenze (l’infatuazione cede il passo al senso di protezione, la passione viene sopraffatta dalle responsabilità) ed il sesso finisce in secondo, terzo, quarto piano…ma magari prima non era così.
È importante quindi ricordare che mantenere attivo l’aspetto della sessualità nella coppia serve a mantenere presenti alcuni ingredienti fondamentali quali l’intesa e la complicità che sono propri dei rapporti di coppia e che li rendono unici ed in grado di regalare emozioni.

Desiderio sessuale: come mantenerlo vivo.

A questo punto diventa fondamentale sia per gli uomini che per le donne nutrire il desiderio sessuale attraverso la fantasia e il prestare attenzione anche ad altri aspetti che fanno parte dell’incontro intimo tra due persone, come ad esempio la creazione di una atmosfera intrigante, la scelta del momento della giornata (non obbligatoriamente la sera, quando si è stanchi ed esausti) o praticare delle stimolazioni (tattili, visive, olfattive) che possono riaccendere il desiderio.
La possibilità di avere una vita sessuale attiva ed appagante è molto importante oltre che per l’armonia della coppia, anche da un punto di vista fisiologico, poiché durante i rapporti si rilasciano numerose sostanze (endorfina, ossitocina, dopamina, estrogeni per le donne, testosterone per gli uomini, immunoglobuline, prolattina) che migliorano il tono dell’umore, combattono stress e tensioni, e concorrono a ridurre il rischio di insorgenza di patologie cardiache, circolatorie, vascolari e immunitarie.
Bisogna precisare che ogni coppia è un mondo a sé, potrà quindi succedere anche che una coppia si trovi a vivere la bassa frequenza di rapporti sessuali in modo del tutto naturale e ugualmente appagante; ma se la “scarsità ” o addirittura la mancanza di intimità viene percepita anche solo da uno dei due partner come problema, bisogna fermarsi ed affrontare la questione.

Ad esempio il sesso può essere utilizzato all’interno della relazione come oggetto di ricatto psicologico oppure come tentativo punitivo rispetto a dei conflitti vissuti nella quotidianità, ma anche come modalità ricompensativa e riparatoria.

Desiderio sessuale e amore.

In conclusione possiamo dire che l’amore si esprime nella capacità di ogni individuo di essere attento alle esigenze e ai bisogni del partner, assumendosi la responsabilità non solo della propria felicità ma considerandosi anche determinante per la realizzazione di quella dell’altro.

L’amore così definito prescinde dalla gratificazione sessuale immediata, pur contenendo in se concetti come la passione e il desiderio sessuale, rappresentando il confronto paritario tra due persone che si esprimono nei pensieri, nelle speranze e nelle preoccupazioni, andando quindi ben oltre la sfera sessuale intesa in senso stretto. Eppure rimane il fatto che l’amore ha molto a che vedere con il sesso e spesso nelle dinamiche di coppia la sessualità inespressa, disattesa, distorta e frustrata diventa motivo di tensioni e conflitti.

Vieni a conoscermi e scopri cosa posso fare per il benessere tua e del tuo partner attraverso la psicoterapia di coppia.


  • 6 febbraio 2018
  • Scritto da Lorenzo




Lascia una risposta

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per facilitare la navigazione.